Regulatory Affairs

Product Manager

Quality Control Analyst

Drug Safety Officer

Medical Affairs

Esperto in Farmacovigilanza

Informatore Scientifico Del Farmaco

Clinical Research Associate

INFORMATORE SCIENTIFICO DEL FARMACO

COMPITI E PRINCIPALI ATTIVITA'
L'Informatore Scientifico del Farmaco può svolgere attività di informazione scientifica relativamente ai farmaci, alle specialità medicinali, ai presidi medico chirurgici ed ai prodotti dietetici ed erboristici. Il lavoro dell'ISF viene svolto per conto di una Industria Farmaceutica, ma anche nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale.
L'ISF presenta la composizione, le caratteristiche tecnologiche, l'efficacia terapeutica, le controindicazioni, i modi d'impiego e la posologia ottimale delle specialità medicinali sia per uso umano che veterinario ed ogni altra indicazione approvata dal Ministero della Sanità. Il fine della sua attività è dunque quello di promuovere il corretto impiego dei farmaci da parte di medici di base, specialisti e farmacisti, qualora si tratti di medicinali preposti all'automedicazione. L'ISF ha un ruolo attivo nelle procedure aziendali per l'osservanza delle normative inerenti la Farmacovigilanza. L'Informatore Scientifico del Farmaco deve quindi possedere adeguate conoscenze sui medicinali e capacità relazionali elevate. Le case farmaceutiche predispongono per tutti i propri Informatori, e in particolare per i neoassunti corsi propedeutici per far conoscere i prodotti, il mercato, la concorrenza e i trend dei prodotti più importanti, nonché elementi di tecniche di comunicazione e di gestione dei potenziali clienti.

CHI è L'IFS
Questa figura professionale rappresenta un trait d'union tra industria e ricerca da un lato, e clientela dall'altro. Egli garantisce il feedback di notizie relative alla farmacovigilanza, segnalando eventuali effetti collaterali indesiderati che sono stati rilevati nell'uso quotidiano del prodotto.
L'informatore scientifico solitamente ha un contratto di lavoro dipendente (contratto collettivo dell'industria chimica) ma può anche essere inquadrato come agente di commercio: in questo caso percepisce una percentuale sul fatturato, oltre a eventuali incentivi.
Gli sviluppi della carriera di ISF possono avvenire nell'ambito dell'Informazione Scientifica, verso il ruolo specialistico e/o verso la posizione di Capo Area. Successive evoluzioni possono essere nella Direzione dell'Informazione Scientifica di singole zone o dell'intero territorio, fino a diventare Direttore delle vendite

FORMAZIONE
Per accedere a tale professione si deve essere in possesso di un diploma di laurea in scienze naturali, biotecnologie, scienze e tecnologie farmaceutiche, oppure una laurea specialistica in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche e scienze della natura.
Inoltre, da qualche anno è stata istituita presso alcune sedi universitarie anche una laurea breve per Informatore Scientifico del Farmaco.